Il marchio di moda italiano Herno ha implementato un sistema RFID per la prevenzione delle perdite, gestione delle scorte e logistica della catena di approvvigionamento, sfruttando la tecnologia dei lettori invisibile nei suoi negozi. Con la soluzione implementata in 10 dei suoi siti di vendita al dettaglio globali, Herno mantiene l'estetica di ogni negozio. Quando gli acquirenti entrano in uno di quei negozi, sono immersi nel verde in armonia con il paesaggio circostante, piuttosto che tecnologia. Il sistema RFID è strategicamente implementato per ottenere la visibilità del prodotto senza attirare l'attenzione su di sé.

Il sistema, fornito dall'integratore tecnologico Solos, è costituito dai lettori RFID di Keonn, chioschi e software. La soluzione include una combinazione di lettori fissi in base al design di ogni negozio, oltre a una stazione di lettura utilizzata nel punto vendita per disattivare i tag RFID UHF cuciti sull'etichetta di cura di ogni capo. Tutte le installazioni sono costituite da hardware nascosto sia sotto il pavimento, nel soffitto o nelle pareti, permettendo all'ingresso di rimanere completamente sgombro. L'estetica del negozio può quindi essere incentrata sugli ambienti naturali e sui prodotti che vi vengono venduti.

Herno-1

Herno offre capispalla, come giacche e cappotti, in Italia dalla fine della seconda guerra mondiale. Negli ultimi anni, l'azienda è cresciuta a livello globale, in parte a causa di una nuova strategia incentrata sull'ingegneria del prodotto, vendite del flagship store e l'esperienza naturale offerta agli acquirenti lì. L'azienda ha iniziato a pianificare la soluzione RFID con Solos in 2015, secondo Alessandro Vivarelli, Assoli’ Amministratore delegato. Al tempo, Herno ha cercato visibilità nei suoi cappotti e giacche di lusso mentre si muovevano attraverso la catena di fornitura, con il conteggio dell'inventario nei negozi e l'identificazione di ogni articolo che potrebbe lasciare i locali senza essere stato acquistato.

Fin dall'inizio, l'estetica era particolarmente importante per Herno, i rapporti dell'azienda. Non voleva torri o sensori visivamente ostruttivi che potrebbero venire con la maggior parte dei sistemi EAS, e non voleva etichette rigide attaccate ai suoi prodotti. Anziché, l'azienda richiedeva piccole etichette RFID per gli indumenti venduti nei suoi negozi, così come le stampanti per stampare e codificare le etichette se la merce è arrivata senza di esse. Il software Keonn raccoglie e gestisce i dati, mentre Assoli’ R-Link inoltra le informazioni risultanti alla pianificazione delle risorse aziendali dell'azienda (ERP) sistema.

Gli assoli hanno scelto di implementare una combinazione di AdvanSafe-200 di Keonn, Sistemi AdvanMat-300 e AdvanGate, e ogni negozio utilizza anche la stazione AdvanPay-160 di Keonn per la disattivazione dei tag. “I prodotti Keonn sono costruiti e progettati per essere invisibili o perfettamente mimetizzati nei mobili del negozio,” Dice Vivarelli, aggiungendo che ciò soddisfaceva i requisiti di Herno.

Le piccole dimensioni del tag rappresentavano una potenziale sfida di lettura, sebbene i soli abbiano testato i tag nel laboratorio di Keonn e progettato ogni installazione di conseguenza. Un progetto pilota è stato lanciato per la prima volta nel negozio di Herno a Milano, conosciuta come Via Montenapoleone. Per il pilota, il negozio ha installato la tecnologia RFID all'ingresso, stazione di disattivazione e punto vendita. Seguendo quello, l'azienda ha aderito 2018 per iniziare la distribuzione completa. In ogni negozio, i dati letti sono conservati nei locali. tuttavia, Dice Vivarelli, “[Il] i prossimi passi saranno l'integrazione di Herno POS nel cloud.”

Quando viene prodotto ogni capo, un tag UHFRFID è cucito nel prodotto. Il numero ID univoco di ogni tag è collegato alla specifica unità di stoccaggio (SKU) informazioni su quell'indumento nel software Solos, che è integrato con il software ERP di Herno. I tag possono essere letti mentre le merci si spostano in un negozio, e ancora come vengono ricevuti. Con questi dati, Herno sa quali prodotti sono presenti in loco in ogni sede, così come quando potrebbe essere necessario rinnovare le scorte o se si sono verificati colli di bottiglia nella catena di approvvigionamento.

Una volta che l'abbigliamento viene ricevuto e scansionato nel sistema in ogni negozio, è esposto al piano di vendita. In alcuni negozi, un lettore a soffitto AdvanSafe-200 con guida a raggio è integrato nel soffitto. Rileva ogni numero ID tag mentre gli elementi si muovono attraverso la porta, avvisando così gli addetti alle vendite se un articolo etichettato sta lasciando il sito, per la prevenzione delle perdite e il riordino. Il AdvanMat-300, in alcuni casi, è installato nel pavimento per acquisire gli ID dei tag per lo stesso scopo. L'AdvanGate è costituito da piedistalli discreti installati intorno alla porta.

Il lettore AdvanPay si trova vicino al punto vendita, dove i tag possono essere letti e disattivati ​​una volta completata una transazione di vendita. Ogni tag può quindi essere riattivato se un cliente restituisce uno qualsiasi degli indumenti. La soluzione è stata lanciata a partire dall'estate del 2018, e la tecnologia ora è del tutto live 10 I negozi. Mentre il negozio pilota è stato il primo ad essere pubblicato, è stato seguito da altri siti a Parigi, Londra, Cannes, Quartiere Soho di Manhattan e Woodbury, N.Y. L'ultima apertura a Venezia è avvenuta a giugno 2020. La distribuzione RFID in ogni sito è in qualche modo unica per quanto riguarda i mobili, gli edifici e le stanze in cui si vende la merce.

“Il concetto di negozio di Herno richiede dispositivi dal design accattivante o [lettori] completamente nascosto nei mobili,” Dice Vivarelli. “inoltre, I negozi Herno si trovano solitamente in edifici e stanze storiche, quindi uno standard non può esistere.” Solos sta attualmente lavorando all'integrazione del software con il software di gestione dell'inventario di Herno per aggiornare automaticamente i dati di inventario raccolti. “Herno ha iniziato ad applicare i tag RFID per scopi logistici,” Dice Vivarelli. “A causa dell'elevato potenziale della tecnologia, abbiamo sviluppato per loro soluzioni di prodotto per l'intero ciclo di vita,” con la gestione della produzione, gestione dell'entrata degli ordini all'ingrosso, sistemi di prevenzione delle perdite e conteggio delle scorte.

L'azienda ha affrontato una sfida lo scorso anno quando è passata da intarsi su cartellini in carta a cartellini su etichette di cura integrate sugli articoli fin dalle prime fasi di produzione. Il sistema Keonn e Solos è stato in grado di garantire che i tag potessero essere letti facilmente con i lettori RFID, Dice Vivarelli, poiché Solos è specializzato in soluzioni personalizzate basate sui clienti’ esigenze particolari. Il software Keonn ha anche aiutato a gestire i falsi allarmi, nonostante gli arredi di Herno fossero in legno e metallo.

“I nostri sistemi di prevenzione delle perdite RFID possono essere facilmente adattati alle esigenze e alle preferenze di ogni negozio,” dice Ramir De Porrata-Doria, Cofondatore e CEO di Keonn. Il sistema modulare a pavimento RFID di Keonn può coprire qualsiasi larghezza di ingresso ed è progettato per la flessibilità, Dice De Porrata-Doria. Il sistema overhead RFID, con unità primarie e secondarie, può coprire qualsiasi larghezza di ingresso per situazioni in cui la deterrenza visiva è importante. L'elettronica RFID può essere nascosta dietro i muri, Aggiunge, se non si possono utilizzare né tappetini né sistemi aerei e la soluzione anti-perdita deve rimanere invisibile.

Questo articolo è venuto da rfidjournal.com

Close Menu
×
×

Carrello